Proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato presso i Comuni terremotati

Ordinanza n°17 del 17 Dicembre 2020

21 Dicembre 2020

Ordinanza n°17 del 17 Dicembre 2020  

Il seguente testo ha la finalità di rendere più accessibile la consultazione dell’ordinanza commissariale nel rispetto della norma sull’accessibilità Direttiva UE 2016/2102 recepita in Italia con il Decreto legislativo n. 106 del 2018 e non sostituisce in alcun modo il file in formato PDF firmato dal Commissario, che rappresenta l’unico documento legalmente valido al quale fare riferimento.

 

Proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato presso i Comuni terremotati

Il Commissario straordinario per la ricostruzione nei territori dei Comuni della Città Metropolitana di Catania colpiti dagli eventi sismici del 26 dicembre 2018, dott. Salvatore Scalia, nominato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 agosto 2019, ai sensi dell’art. 6 del decreto-legge 18 aprile 2019 n.32, convertito con modificazioni dalla legge 14 giugno 2019 n. 55,

vista la delibera del Consiglio dei Ministri adottata nella riunione del 28 dicembre 2018, con la quale è stato dichiarato, per dodici mesi, lo stato di emergenza a far data dal 28 dicembre 2018 a seguito dell’evento sismico che il 26 dicembre 2018 ha colpito i territori dei Comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Acireale, Aci Sant’Antonio, Milo, Santa Venerina, Viagrande, Trecastagni e Zafferana Etnea;

vista la delibera del Consiglio dei Ministri adottata nella riunione del 21 dicembre 2019, con la quale è stato prorogato per dodici mesi lo stato di emergenza;

visto l’art. 57 comma 8 del decreto-legge 14 agosto 2020 n. 104, con il quale è stato prorogato per ulteriori dodici mesi lo stato di emergenza;

visto il decreto-legge 18 aprile 2019 n. 32, convertito con modificazioni dalla legge 14 giugno 2019 n. 55 e ulteriormente modificato con legge 12 dicembre 2019 n. 156, con il quale sono stati disciplinati gli interventi per la riparazione e la ricostruzione degli immobili, l’assistenza alla popolazione dei territori dei comuni interessati dagli eventi sismici di cui alla citata delibera del Consiglio dei Ministri 28 dicembre 2018;

considerato che l’art. 7 comma 2 prevede che il Commissario provvede con propri atti, nel rispetto della Costituzione e dei principi generali dell’ordinamento giuridico soggiungendo, all’art. 18, che egli, nell’ambito delle proprie competenze e funzioni, opera con piena autonomia finanziaria e contabile nell’ambito delle risorse assegnate;

rilevato che con ordinanza n. 1 del 26/11/2019 i comuni di cui all’allegato 1 bis del d.l.32/2019, ai sensi dell’art. 14 bis del d.l. 32/2019, sono stati autorizzati ad assumere personale con contratto di lavoro a tempo determinato e, nelle more dell’espletamento delle procedure previste per l’assunzione del personale in parola, a stipulare contratti di lavoro autonomo di collaborazione coordinata e continuativa con durata sino al 31/12/2020;

rilevato che non tutti i Comuni, anche in conseguenza della perdurante emergenza sanitaria, hanno completato le procedure di selezione e proceduto all’assunzione del personale e che pertanto appare necessario autorizzarli a prorogare i contratti di cui al precedente punto atteso che, ove tale collaborazione avesse a mancare, l’attività finalizzata alla ricostruzione verrebbe ad essere sostanzialmente bloccata attesa l’ampia carenza degli organici comunali specie nel settore tecnico;

sottolineato che tale proroga ha da essere comunque limitata nel tempo atteso che l’assunzione del personale da parte dei Comuni non può essere ulteriormente procrastinata;

considerato che i Comuni d Aci S. Antonio, Santa Venerina, Zafferana Etnea, Trecastagni non hanno ancora proceduto alle assunzioni del personale di cui al citato art. 14 bis,

 

DISPONE

Articolo 1

I Comuni di Aci S. Antonio, Santa Venerina, Zafferana Etnea, Trecastagni sono autorizzati a prorogare i contratti di collaborazione di cui in premessa ed ancora in essere sino all’assunzione del personale di cui all’art. 14 bis e comunque non oltre il 30 marzo 2021.

 

Il Commissario Straordinario

Dott. Salvatore Scalia

Allegati