Contributo ai Comuni (anno 2020 per minor gettito TARI, ai sensi dell’art. 20, comma 4 del D.L. n°32 del 18 Aprile 2019, convertito con modificazioni dalla Legge n°55 del 14 Giugno 2019)

Ordinanza n°26 del 2 Aprile 2021

2 Aprile 2021

Ordinanza n°26 del 2 Aprile 2021

Il seguente testo ha la finalità di rendere più accessibile la consultazione dell’ordinanza commissariale nel rispetto della norma sull’accessibilità Direttiva UE 2016/2102 recepita in Italia con il Decreto legislativo n. 106 del 2018 e non sostituisce in alcun modo il file in formato PDF firmato dal Commissario, che rappresenta l’unico documento legalmente valido al quale fare riferimento.

 

Contributo ai Comuni – anno 2020 per minor gettito TARi, ai sensi dell’art. 20, comma 4 del D.L. n°32 del 18 Aprile 2019, convertito con modificazioni dalla Legge n°55 del 14 Giugno 2019.

II Commissario Straordinario per la ricostruzione nei territori dei comuni della Città Metropolitana di Catania, colpiti dagli eventi sismici del 26 dicembre 2018, dott. Salvatore Scalia, nominato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 agosto 2019, ai sensi dell’art. 6 del decreto-legge 18 aprile 2019, n.32, convertito con modificazione dalla legge 14 giugno 2019, n. 55.

Vista la delibera del Consiglio dei Ministri adottata nella riunione del 28 dicembre 2018, con la quale è stato dichiarato, per dodici mesi, lo stato di emergenza a far data dal 28 dicembre 2018 a seguito dell’evento sismico che il 26 dicembre 2018 ha colpito i territori dei Comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Acireale, Aci Sant’Antonio, Milo, Santa Venerina, Viagrande, Trecastagni e Zafferana Etnea.

Vista la delibera del Consiglio dei Ministri adottata nella riunione del 21 dicembre 2019, con la quale è stato prorogato, per dodici mesi, lo stato di emergenza in conseguenza dell’evento sismico che ha colpito i territori dei Comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Acireale, Aci Sant’Antonio, Milo, Santa Venerina, Viagrande, Trecastagni e Zafferana Etnea il giorno 26 dicembre 2018.

Visto il decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, con il quale sono stati disciplinati gli interventi per la riparazione e la ricostruzione degli immobili, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori dei comuni interessati dagli eventi sismici di cui alla citata delibera del Consiglio dei Ministri 28 dicembre 2018.

Richiamato, in particolare, l’art. 20 del D.L. 18/04/2019 n. 32, convertito con modificazione dalla L. 14 giugno 2019, n. 55 (in G.U. 17/06/2019, n. 140) che al comma 4 statuisce: “Al fine di assicurare ai comuni di cui all’allegato 1 la continuità nello smaltimento dei  rifiuti solidi urbani, i Commissari sono autorizzati a concedere, con propri provvedimenti, a valere sulle risorse delle contabilità speciali di cui all’articolo 8, un contributo per ciascuna contabilità fino ad un massimo complessivamente di 500.000 euro con riferimento all’anno 2019, da erogare nel 2020, per sopperire ai maggiori costi affrontati o alle minore entrate registrate a titolo di TARI  – tributo di cui all’art. 1, comma 639, della Legge 27/12/2013, n. 147 o di TARI – corrispettivo di cui allo stesso articolo 1, commi 667 e 668”;

Viste le propria note prot. n. 32 del 05/01/2021 e prot. n. 67 dell‘11/01/2021 con le quali veniva richiesto ai Sindaci di comunicare i maggiori costi sostenuti nel servizio dei rifiuti solidi urbani ed i minori introiti di entrate registrate a titolo di TARI, anno 2020, a seguito degli eventi sismici del 26/12/2018;

Viste le istanze presentate dai seguenti Comuni con i relativi importi:

COMUNE PROTOCOLLO MINORE GETTITO TARI RICHIESTO ANNO 2020
ACICATENA 101  del 15/01/2021 3.551,00
ACIREALE 863  del 23/03/2021 75.561,57
ACI SANT’ANTONIO 804  del 12/03/2021 48.595,35
MILO 896  del 31/03/2021 3.944,00
SANTA VENERINA 788  del 10/03/2021 56.217,00
TRECASTAGNI 825  del 17/03/2021 10.365,00
VIAGRANDE 411  del 04/02/2021 8.198,00
ZAFFERANA ETNEA 478  del 12/02/2021 265.021,07
                            TOTALE 471.452,99

Rilevato che il minor gettito TARI richiesto dai Comuni è inferiore all’importo di euro 500.000,00 previsto dal comma 4 dell’art. 20 del D.L. n.32/2019 (convertito in L. n. 55/2019);

Accertata la copertura finanziaria della spesa a valere sulla contabilità speciale n. 6165;

 

DISPONE

Art. 1

Ai sotto segnati Comuni viene concesso un contributo pari al 100% del minor gettito TARI richiesto, per l’anno 2020, ai sensi l’art. 20 del D.L. 18/04/2019 n. 32, convertito con modificazione dalla L. 14 giugno 2020, n. 55  come da prospetto seguente:

COMUNE CONTRUBUTO RICHIESTO ANNO 2020 CONTRIBUTO CONCESSO ANNO 2020 100% DEL RICHIESTO
ACICATENA 3.551,00 3.551,00
ACIREALE 75.561,57 75.561,57
ACI SANT’ANTONIO 48.595,35 48.595,35
MILO 3.944,00 3.944,00
SANTA VENERINA 56.217,00 56.217,00
TRECASTAGNI 10.365,00 10.365,00
VIAGRANDE 8.198,00 8.198,00
ZAFFERANA ETNEA 265.021,07 265.021,07
                                 TOTALE 471.452,99 471.452,99

 

Art. 2

Con successivi decreti commissariali verranno liquidati e pagati ai Comuni i contributi di cui all’art. 1 della presente ordinanza.

 

Il Commissario Straordinario

Dott. Salvatore Scalia

Allegati