Comunicato n°55 del 19 aprile 2022

Applicazione del prezzario regionale per i lavori pubblici anno 2022 Priorità nell’esame delle pratiche presso gli Uffici Regionali

Si richiama all’attenzione dei tecnici e degli interessati quanto previsto dall’ordinanza commissariale  n.46 del 7 aprile 2022  che prevede la facoltà di utilizzare il nuovo prezzario regionale anche  per le istanze presentate anteriormente alla sua adozione purché non sia stato ancora adottato decreto di concessione del contributo: in considerazione della prossima adozione del nuovo costo parametrico ciò potrebbe  comportare un aumento dell’entità del contributo stesso.

L’ordinanza prevede che entro 30 giorni dalla sua entrata in vigore potrà comunicarsi l’intenzione di avvalersi del nuovo prezzario procedendo poi all’aggiornamento del computo metrico che si invita ad effettuare al più presto

Nelle more viene sospesa l’adozione dei decreti di concessione di contributo e l’esame delle pratiche per quel che attiene al computo metrico a meno che non venga comunicato a mezzo pec il non interesse ad avvalersi del nuovo prezzario.

Si è da tempo concordato con il Genio Civile, la Soprintendenza ed il Parco dell’Etna che l’esame delle pratiche afferenti la ricostruzione venga effettuato con priorità: a tal fine è necessario che i tecnici   indichino espressamente che si tratta di progetti relativi ad immobili danneggiati dal sisma con esito b-c-e; la priorità attiene anche a progetti c.d. “sisma bonus rafforzato”.

 

Il Commissario Straordinario
                                                                                                               Dott. Salvatore Scalia

 

Allegati