Comunicato n°27 del 11 agosto 2021

Carenza della documentazione a corredo delle istanze di contributo

È stato evidenziato dagli Uffici sisma che, con notevole frequenza, le istanze presentate per l’ottenimento dei contributi per la ricostruzione degli immobili danneggiati dal sisma vedono la quasi totale mancanza della documentazione prevista nelle ordinanze commissariali e dalla normativa edilizia. Talora le carenze sono tali da rendere impossibile l’istruttoria con conseguente ritardo nella evasione delle pratiche ed inutile sovraccarico del lavoro degli istruttori.

Si comunica pertanto che laddove le pratiche siano carenti ed in special modo laddove manchino di documentazione ritenuta essenziale verrà fissato un termine entro il quale provvedere e successivamente si procederà, in caso di inottemperanza, alla declaratoria dell’inammissibilità dell’istanza e comunque al suo rigetto.

Si invitano pertanto i Sigg. tecnici incaricati della redazione e presentazione delle pratiche ad esaminare con accuratezza la presenza della documentazione richiesta dalla normativa con particolare riferimento a quella di maggiore valenza la mancanza della quale (scheda parametrica, progetto, computo metrico, perizia asseverata, indagini geologiche, etc..) può fare considerare sinanco irricevibile l’istanza.

 

Il Commissario Straordinario

Dott. Salvatore Scalia

Allegati